Club Jesino Moto Auto d'Epoca

Club Jesino Moto Auto d'Epoca

Programma raduno Dalla Città di Federico II 01-02 Giugno 2019



Dalla Città di Fabriano 2019

Si è regolarmente tenuta il 5 maggio 2019 nonostante le catastrofiche previsioni del tempo, decisamente invernale, infatti in Piazza del Comune a Fabriano, si sono presentati numerosi equipaggi a bordo di auto d’epoca, anche di pregio, provenienti da tutte le Marche e dalla vicina Umbria.
Come avviene ormai da 17 anni la manifestazione si propone di far conoscere il territorio, la cultura e l’enogastronomia del Fabrianese e quest’anno è stata scelta l’Abbazia di Santa Crocea Sassoferrato.
Quest'abbazia particolarmente misteriosa fu fatta costruire dai Conti Atti, Signori di Sassoferrato, nel XII secolo, per ospitare i monaci camaldolesi provenienti dalla vicina San Vittore delle Chiuse, utilizzando le pietre dell'antica città di Sentinum, città edificata nel 600 a.C., prima di proprietà dei galli e successivamente conquistata dai romani.
La gentilissima guida ha spiegato agli attenti partecipanti che la abbazia ha una particolarità, essa è stata inspiegabilmente inglobata da un'altra costruzione che ha fatto sì che dall'esterno non appaia assolutamente nulla della sua vera architettura.
Interessante è la serie di elementi simbolici che la legano inesorabilmente la struttura ai cavalieri templari, inoltre nella chiesa, che sorge su un tempio pagano sacro al Dio Mitra, vi è ancora la raffigurazione di questo dio nella originale parete esterna.
Notevoli anche gli affreschi di scuola fabrianese del XIV Secolo e delle pregevolissime opere pittoriche a cominciare dalla raffinatissima pala raffigurante San Benedetto, realizzata nel 1524 da Pietro Paolo Agabiti.
Sotto una scrosciante pioggia si è raggiunto il ristorante la BAITA di Arcevia, dove è stato ricordato l’amico e socio fondatore del CJMAE, Silvano Giardinieri, che ci ha lasciato il 3 maggio con grande rimpianto per tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato come meccanico, come pilota e campione di kart e di auto e come collezionista ed grande esperto di mezzi d’epoca, ma soprattutto come uomo, preciso, rigoroso verso se stesso e sempre disponibile con gli appassionati che attingevano a piene mani dalla sua esperienza e conoscenza.