Club Jesino Moto Auto d'Epoca

Club Jesino Moto Auto d'Epoca

Gita Sociale visita Museo Lamborghini 24/03/2018

La tradizionale gita di inizio primavera dei soci CJMAE si è svolta il 24 marzo con visita al Museo Ferruccio Lamborghini a Bologna. 
E’ stato molto interessante per gli oltre 40 partecipanti ascoltare la storia del geniale imprenditore che dal primo trattore Carioca, con cui diede vita alla sua prima azienda nel 1947, sviluppò poi tutti i modelli più importanti di trattori degli anni ‘50, ‘60 e ‘70 divenuti l’icona del made in Italy.  La sua infinita passione per le auto e la meccanica è poi ben rappresentata partendo dalla mitica Miura SV , passando per la famosa Fiat Barchetta Sport modificata per partecipare alla Mille Miglia del 1948, all’avveniristica Countach , gli esemplari di Jarama, le Urraco e l’Espada ed arrivando a prototipi di elicottero e Off Shore.  Un museo che è uno spazio dedicato alla memoria di un personaggio che con sue innovative creazioni ingegneristiche e di design ha creato il mito del Toro.  Per il ristoro i soci si sono recati al Parco alimentare Fico il parco agroalimentare più grande al mondo, che racchiude in 10 ettari la meraviglia della bio diversità italiana attraverso 2 ettari di campi e stalle all'aria aperta con più di 200 animali , 2000 coltivazioni e 8 ettari coperti che ospitano: 40 fabbriche, oltre 45 luoghi ristoro, botteghe e mercato.    



 

Bollo mezzi da 20 a 30 anni - PRESCRIZIONE -

CERCHIAMO DI CAPIRNE DI PIU' SUL BOLLO per i mezzi da 20 a 30 anni non ancora esenti dalla tassa di possesso.
La legge dice che le tasse automobilistiche si prescrivono in tre anni. I tempi della prescrizione devono essere contati a partire dall’anno dopo la scadenze del bollo.
La prescrizione può essere interrotta anche dalla notifica della cartella di pagamento. Tuttavia, questa deve arrivare prima che scatti la prescrizione del bollo, altrimenti è illegittima.
Oltre alla prescrizione, il fisco deve rispettare anche un termine di decadenza che è di 2 anni.
Dunque se il pagamento del bollo auto non interviene, la regione deve inviare un avviso di pagamento entro massimo tre anni (decorrenti dall’1 gennaio dell’anno successivo a quello in cui doveva avvenire il versamento).
Scaduto tale termine, il bollo auto cade in prescrizione e nulla è più dovuto.
Se interviene tale richiesta di pagamento, la somma viene iscritta a ruolo e comunicata all’Agente della riscossione). Quest’ultimo deve notificare la cartella esattoriale entro massimo due anni, altrimenti si verifica la decadenza del bollo auto e, anche in questa ipotesi, nulla è più dovuto dal contribuente.
Ma ATTENZIONE!!!
Per chi non paga il bollo auto: oltre alle sanzioni fiscali, si rischia anche il fermo amministrativo. Di conseguenza, se il proprietario del veicolo non versa subito l’importo per cui è stato richiesto il pagamento o non ne chiede la dilazione, non può neanche circolare. Inoltre, in caso di mancato pagamento del bollo auto per oltre tre anni di seguito si rischia anche la radiazione dal Pra del veicolo.
La radiazione dell’auto dal Pubblico registro automobilistico è sicuramente la sanzione più grave per chi non paga il bollo auto.
Se il pagamento del bollo auto non interviene in questi termini, la regione deve inviare un avviso di pagamento entro massimo tre anni (decorrenti dall’1 gennaio dell’anno successivo a quello in cui doveva avvenire il versamento).

Programma Manifestazioni 2018 - AGGIORNATO -

 
 

Pedivella D'Oro 2017 + Manovella D'Oro 2017


Il 4 Marzo 2018 a Forlì nell'ambito della manifestazione fieristica "Old Time Show" si è svolta la premiazione da parte dell’ASI dei club federati che nel 2017 hanno svolto e si sono particolarmente distinti per eventi di motorismo storico a livello nazionale ed internazionale.
Al CJMAE Club Jesino Moto Auto d'Epoca, è stata assegnata una delle tre Pedivelle D’Oro concesse su i quasi 300 clubs partecipanti
L’ambito riconoscimento è stato consegnato dal nuovo presidente dell’ASI, Maurizio Speziali e dal Presidente della commissione manifestazioni moto, Palmino Poli, al Presidente del Cjmae Fabio Fittajoli e a Simone Cesari commissario manifestazioni moto del Club Jesino, motivando il riconoscimento per l’attività svolta dal Club sul territorio, sia per la partecipazioni dei suoi Soci a manifestazioni svolte in tutta Italia, che all’estero, evidenziando una forte coesione del gruppo e una sincera e contagiosa amicizia.
Ma non solo i motociclisti si sono resi protagonisti, infatti nella medesima premiazione un altro non meno importante riconoscimento, la Manovella D’oro, è stato tributato al Gran Tour delle Marche le Storiche in Viaggio, una manifestazione di auto d’epoca, organizzata insieme al sodalizio jesino dai Club di Ascoli, Osimo e Porto S. Giorgio, che da 9 anni si prefigge di far conoscere le eccellenze paesaggistiche ed enogastronomiche della nostra regione.