Club Jesino Moto Auto d'Epoca

Club Jesino Moto Auto d'Epoca

CENA DEGLI AUGURI 2008



Per augurare buone feste a tutti i soci, il club CJMAE ha organizzato anche quest’anno,la cena degli AUGURI che si è svolta Sabato 6 dicembre presso il ristorante “OASI” situato alle Coste di Staffolo (AN). A questa serata hanno partecipato non solo numerosi soci con le proprie famiglie, ma anche il Presidente dell’ ASI il Sig. Loi ed altri amici e presidenti provenienti dai club limitrofi.
In questa occasione si sono uniti i migliori auguri di Buone feste non solo da parte del Presidente del CJMAE Avv. Fabio Fittajoli, ma anche da parte del Sig. Loi. Auguri che si estendono anche a tutti quei soci che pur non intervenendo alla cena, sono comunque presenti alle varie manifestazioni organizzate dal CJMAE. Il club ringrazia ed augura Buone feste anche agli sponsor che con il loro intervento, permettono l’organizzazione di ogni singola manifestazione. Con l’augurio che queste feste possano portare serenità in ogni famiglia, il CJMAE vi da appuntamento al prossimo anno.

Fiera "Auto e moto d'epoca" di Padova


Alla Fiera di Padova il 24 – 25 e 26 ottobre si è svolta la venticinquesima edizione “Auto e moto d’epoca”. E’ stato l’evento di riferimento per appassionati e collezionisti, collocandosi come il più grande mercato europeo di compravendita di auto e moto. Più di 2mila vetture, 1.200 espositori su oltre 90.000 mq di superficie. Tre le sezioni della rassegna: case automobilistiche e motociclistiche, club e scuderie, commercianti e restauratori, ricambistica e modellismo. Nella rassegna spazio alle case automobilistiche ufficiali con la presenza di Fiat, Lancia, Maserati, Alfa Romeo, Mercedes, e nel comparto moto, Ducati, che ha portato in Fiera i modelli che hanno segnato la storia e lo stile dei rispettivi marchi. Oltre cento i club storici e registri di marca, tra cui spicca la partecipazione dell’Asi-Automotoclub Storico Italiano.
VEDI FOTO

Gita Sociale Museo Nicolis 28.10.2008


SABATO 18 OTTOBRE IL CLUB CJMAE HA ORGANIZZATO PER I SOCI E AMICI, UNA GITA PRESSO LA CITTA’ DI VERONA E SUCCESSIVAMENTE PRESSO IL MUSEO NICOLIS NELLA VICINA CITTADINA DI VILLAFRANCA DI VERONA. LA GIORNATA E’ INIZIATA PRESTO PER TUTTI SIA PER GLI ORGANIZZATORI DELL’EVENTO SIA PER I PARTECIPANTI CHE SI SONO RITROVATI PER LA PARTENZA ALLE H.06.00 A PORTAVALLE (JESI), PRONTI PER SALIRE SUL PULLMAN DELLA CONERO BUS, CONDOTTO DA MARCO SANTARELLI, CHE DA SOCIO DEL CLUB, SI E’ GENTILMENTE PRESTATO ALLA GUIDA DEL MEZZO. DOPO UNA BREVE SOSTA RISTORATRICE VERSO BOLOGNA, IL PULLMAN SI E’ MOSSO ALLA VOLTA DI VERONA. DOVE HA SOSTATO PER CIRCA UN’ORA. QUESTA FERMATA ERA STATA PROGRAMMATA PROPRIO PER PERMETTERE A TUTTI I PARTECIPANTI DI FARE UNA BREVE MA MIRATA PASSEGGIATA PER VERONA, PASSANDO QUINDI DALL’ARENA IN PIAZZA BRA, FINO AD ARRIVARE ALLA CASA DI GIULIETTA. LO SPOSTAMENTO SUCCESSIVO E’ STATO ALLA VOLTA DEL RISTORANTE-HOTEL ANTARES DOVE L’ORGANIZZATORE DELLA MANIFESTAZIONE SIMONE CESARI, SI E’ PRODIGATO AFFINCHE’ IL PRANZO INCONTRASSE IL GUSTO DEI MOLTI PARTECIPANTI. IL POMERIGGIO E’ STATO INVECE TUTTO DEDICATO ALLA VISITA PRESSO IL MUSEO NICOLIS DOVE E’ APPUNTO RACCOLTA LA COLLEZIONE PRIVATA PROPRIO DEL FONDATORE : IL SIG. LUCIANO NICOLIS. FRA I TANTI MEZZI ESPOSTI, HA BRILLATO PER ORGOGLIO E BELLEZZA DEL MEZZO, L’AUTO ISOTTA FRASCHINI “TIPO 8 AS” DEL 1929 , SULLA QUALE LA NS. GUIDA SILVIA (NONCHE’ FIGLIA DEL SIG. LUCIANO NICOLIS,) HA SPESO PAROLE DI ELEGANZA E IMPORTANZA DEL MEZZO RAPPORTATO ALLA SUA EPOCA STORICA. LA COLLEZIONE ESPOSTA, NON E’ PERO’ RELATIVA SOLO AI MEZZI STORICI; E’ INFATTI LEGATA AL PERCORSO DI VITA DEL FONDATORE DEL MUSEO. SONO QUINDI ESPOSTI ANCHE MOTOCICLETTE, BICICLETTE, MACCHINE FOTOGRAFICHE, AEREI , MOTORI, STRUMENTI MUSICALI ; IL TUTTO PERFETTAMENTE FUNZIONANTE.
UN POMERIGGIO INTENSO CHE SI E’ CONCLUSO CON IL SALUTO PERSONALE DEL SIG. LUCIANO NICOLIS CHE CON LA SUA CORDIALITA’ E OSPITALITA’ NONCHE’ CON LA SUA COLLEZIONE, HA PERMESSO A NOI VISITATORI, DI RIVIVERE CON LA MENTE UN PERIORO STORICO CHE PURTROPPO TROPPO SPESSO, TENDIAMO A DIMENTICARE. **VEDI FOTO DI LATO**

Raduno FIAT 500



DOMENICA 28 SETTEMBRE SI E’ SVOLTO A JESI IL IX RADUNO DELLE FIAT 500, ORGANIZZATO DAL CLUB CJMAE DI JESI. NONOSTANTE LA GIORNATA NON SIA INIZIATA SOTTO IL SEGNO DEL SOLE, MOLTI SONO STATI GLI APPASSIONATI CHE HANNO RISPOSTO A QUESTO APPUNTAMENTO , PRESENTANDOSI IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA ALLE H. 8.30. AL RITROVO SI SONO PRESENTATE CIRCA 130 ROMBANTI FIAT 500, ALCUNE TOPOLINO ED UN PAIO DI BIANCHINE, DI OGNI COLORE. I PARTECIPANTI SI SONO POI DIRETTI PRESSO IL CENTRO ESINFLOR DI JESI, DI PROPRIETA’ DEL FIDATO SOCIO E AMICO IL SIG. DOTTORI TERZO IL QUALE HA GENTILMENTE OFFERTO UN RINFRESCO DAVVERO GRADITO DA TUTTI GLI APPASSIONATI AUTISTI. IL CORTEO DI AUTO SI E’ POI DIRETTO VERSO L’HOTEL CRISTALLO DI SENIGALLIA, PASSANDO PER I PAESI INTERNI DELLA VALLESINA, FINO A GIUNGERE AL RISTORANTE DOVE E’ STATO SERVITO UN BEL PRANZO A BASE DI PESCE. A TERMINE DELLA GIORNATA IL COMITATO DEL CLUB , HA SALUTATO GLI AMICI PARTECIPANTI NON SOLO LASCIANDO UN RICORDO AD OGNI EQUIPAGGIO,MA HA ANCHE ORGANIZZATO UNA RIFFA , DANDO L’APPUNTAMENTO AL PROSSIMO ANNO.


Motomania: le sottocanna… Non solo Benelli da fine ottocento agli anni ‘30”



Il nostro presidente Avv. Fabio Fittajoli noto appassionato e possessore Benelli ha fatto visita in rappresentanza del club alla mostra "Motomania: le sottocanna... Benelli" organizzata dal moto club Pesaro T. Benelli ed il Registro Storico Benelli .
Il sottotitolo della mostra “le sottocanna” ne chiarisce la prospettiva, poiché il filo conduttore è il serbatoio racchiuso fra i tubi del telaio. La mostra prende in esame la produzione motociclistica dalle origini alla fine degli anni Venti, quando il serbatoio diviene “a sella”; la storica palazzina Benelli ospita una sessantina di mezzi, che spaziano dal 1897 al 1930. La più datata, il triciclo Phebus, del 1897, che usava anche l'illustre dottor Oreste Ruggeri. Alle motociclette sono affiancati cataloghi, fotografie, manichini, targhe metalliche e manifesti pubblicitari, oltre a due caratteristici diorami rappresentanti un'officina meccanica degli anni Venti ed una capanna colonica.

Jesi Estate 2008 Raduno Auto&Moto











Anche in questa estate 2008 in concomitanza con Jesi estate, si è svolto il raduno auto e moto del club CJMAE . I partecipanti si sono ritrovati nel pomeriggio di sabato 12 luglio presso Porta Valle per la consueta iscrizione, ma anche per il piacere di ritrovarsi con gli altri amici e soci del club. Il corteo di auto e moto si è poi mosso alla volta di Castelplanio dove è stato ben accolto dal titolare dell’azienda Moplen Arredamenti, il Sig. Bussoletti Enzo, il quale si è prodigato per offrire un aperitivo e buffet, a ogni partecipante . Successivamente i partecipanti si sono poi diretti al ristorante "Ponte Magno" , per terminare il bel pomeriggio, con la buona tavola.
Al termine della serata oltre ai consueti ringraziamenti da parte del comitato CJMAE a tutti gli amici e soci; i partecipanti si sono scatenati a ritmo di musica.

ASI – Mili -Transport & Tractors Show 2008



Il 20/21/22 giugno si è svolto a Bologna all’interno del Parco Museale “Memoriale della Libertà” di Edo Ansaloni, il primo evento nazionale organizzato dall’ASI (Automotoclub Storico Italiano) riservato ai veicoli militari, agli autocarri trasporto merci, ai veicoli speciali, alle corriere, ai trattori e alle macchine per l’agricoltura. Si è deciso di svolgere la manifestazione a Bologna in quanto questo luogo costituisce ad oggi un’importante cornice per i mezzi storici partecipanti, poiché sede della ricca collezione storica e autoveicolistica di Edo Ansaloni, che ha presentato un Autobus Cinema costruito dalla Macchi-Bussing per olimpiadi di Roma, che consentiva la proiezione di film con proiettore classico, su uno schermo posto alle spalle del guidatore. Si tratta di un veicolo unico e quasi nuovo, che dopo il 1960 non fu più usato. A questo evento hanno preso parte 60 mezzi militari di indubbio interesse storico, in quanto hanno partecipato alle due Guerre mondiali; inoltre si sono presentate le motociclette BSA, Guzzi, Gilera, le mitiche Zundapp e le BMW con carrozzino. Tra i veicoli a quattro e più ruote si sono potute osservare in tutto il loro ricordo storico, le Jeep, per poi passare ad autocarri medi Dodge e SPA, pesanti GMC e SPA Dovunque, ai corazzati leggeri i famosi “alf truck” e un importante gruppo di carri pesanti M15, M18 e Sherman, agli anfibi e ai carrelli per trasporto di carri e di pezzi d’artiglieria. Tra i veicoli da trasporto, abbiamo trovato tutti quei i mezzi che hanno caratterizzato un’epoca a cominciare con i Fiat 15 Ter, 18 BL e 18 BLR protagonisti dell’inizio secolo e largamente usati anche in “grigioverde” nella Prima Guerra Mondiale. Tutte le marche sono state rappresentate nei più diversi allestimenti, Fiat, Lancia, Alfa Romeo, OM, Isotta Fraschini e la svizzera Saurer; 4 corriere tra le quali una rarissima, su telaio OM Titano del 1930, appena restaurata, che fa parte della collezione Righini, veicoli speciali quali un’autopompa su telaio Fiat 690 in uso alla raffineria API di Falconara e alcuni camper storici motorizzati Alfa Romeo. Le tre giornate si sono articolate su un vasto programma che ha visto arrivare tutti i mezzi nella giornata di Venerdì 20 Giugno, per poi muoversi il giorno dopo , in una escursione nei dintorni di Bologna lungo le strade che rievocano sia i percorsi frequentati dall’Autotrasporto, che gli eventi bellici della II° Guerra Mondiale. La manifestazione è giunta poi al termine nella giornata di domenica 22, con delle esibizioni in loco, di alcuni mezzi storici e agricoli e con i ringraziamenti del presidente dell’ASI Avv. Loi il quale, sentitamente commosso per via dei ricordi tornati alla mente e legati ad una fase della propria vita comune a molte altre persone presenti, si è prodigato nel salutare e ringraziare il Sig. Edo Ansaloni per la sua ospitalità e disponibilità. I suoi sentiti apprezzamenti di stima e di amicizia sono poi andati a tutta la commissione organizzatrice, ai suoi tre collaboratori e alle rispettive segretarie, tra cui il nostro past president Roberto Sarzani. Ovviamente a tale manifestazione non poteva mancare una piccola ma importante rappresentativa del nostro club tra cui ha fatto bella mostra di se il LANCIA JOLLY mezzo di proprietà del club C.J.M.A.E ed alcuni soci/consiglieri (Palladini Benito, Battoccolo Mario, Frulla Marcello, Santarelli Mario, Cesari Simone, Toti Luca, Scarpini Emanuele, Ferrato Roberta). VEDI FOTO

Raduno auto "FEDERICO II TRA I CASTELLI DEL VERDICCHIO" XI° EDIZIONE


Nelle due giornate del 1 giugno e del 2 giugno, si è svolta l’11° edizione “Federico II tra i Castelli del Verdicchio”, manifestazione organizzata puntualmente come ogni anno dal club CJMAE di Jesi.Grazie anche alla splendida giornata del 1 giugno, molte sono state le auto vetture rigorosamente d’epoca tra cui FIAT, ALFA ROMEO, FERRARI, LANCIA, PORSCHE, JAGUAR, MG, TRIUMPH, DKV….. che si sono presentate puntuali al punto di ritrovo in P.zza dela Repubblica a Jesi e con enorme piacere da parte del club, hanno preso parte a queste due giornate non solo soci dei club limitrofi (Perugia, Ancona, Osimo, Macerata, Senigallia, Foligno, Assisi ) ma si è presentato anche un equipaggio proveniente da Roma. La giornata si è articolata poi su visite di alcuni siti culturali propri del territorio di Jesi, tra cui la Pinacoteca Comunale e la Biblioteca, per poi trasferirsi sul territorio di Osimo, dove gli equipaggi hanno sostato al ristorante “Ada” e dal quale poi sono partiti alla volta della visita guidata presso le Grotte del Cantinone. La prima giornata è poi volta al termine, con il trasferimento degli equipaggi che passando per la zona dell’Aspio e per i comuni di Polverigi e Chiaravalle, sono poi arrivati sul lungo mare di Senigallia, dove hanno pernottato all’Hotel Cristallo e grazie anche alla presenza dell’Associazione Carabinieri in Congedo di Jesi che hanno sorvegliato per l’intera notte tutti i mezzi storici posteggiati nel piazzale della Libertà , tutti gli equipaggi si sono potuti rilassare e preparare per la cena. Il comitato del club CJMAE ha organizzato per l’occasione una serata di gala, dove tutti i partecipanti si sono ritrovati non solo a tavola con della buona cucina a base di pesce, ma la serata è stata allietata anche dalla partecipazione del gruppo musicale di Jesi “Burro e salvia” che ha riproposto canzoni in tema con il raduno; dal loro repertorio infatti sono state proposte “Marameo perché sei morto” – “ Col sole in fronte” e tante altre che hanno suscitato piacevoli ricordi ai presenti alla serata.
Il giorno seguente 2 Giugno tutti i partecipanti si sono poi trasferiti ad Arcevia dove sono stati accolti dall’Assessore Comunale, la quale ha gentilmente offerto un aperitivo di ben venuto ed ha permesso una visita guidata alla mostra del Signorelli. La giornata è volta al termine subito dopo aver pranzato presso il “Park Hotel” dove sia il presidente AVV. Fabio Fittajoli, sia tutti i membri del comitato hanno premiato gli equipaggi presenti, con una speciale menzione ai Sig. Cecchipaone , in qualità di partecipante proveniente da più lontano (Roma).
Il club ringrazia quanti hanno partecipato a questa manifestazione augurandosi di ritrovare tutti gli amici partecipanti anche il prossimo anno!!!

Raduno Moto "Vallesina in Moto" X° Edizione 2008


Nella giornata di Domenica 11 maggio si è svolto in C.so Matteotti a Jesi, la X° Edizione del Raduno moto "Vallesina in Moto" a calendario nazionale A.S.I. organizzato dal club CJMAE di Jesi. Gli equipaggi presenti spinti anche da una bellissima giornata di sole, si sono presentati numerosi al punto di ritrovo dove per la gioia del pubblico presente, hanno potuto mettere in mostra le proprio moto d’epoca. Moto di ogni genere : Guzzi, Ariel, Gilera, Norton, Parilla, BMW, Benelli, ....... che tirate a lucido per l’occasione, si sono poi messe in moto (e che rumore!!!!) per avviarsi verso Sirolo (AN). Lo scenario offerto ai motociclisti è stato veramente interessante: si è passati dal verde delle colline della Vallesina, alla spiaggia e al mare di un importante polo turistico come Stirolo (definito come “la perla dell’adriatico” per la sua posizione tra il verde de Monte Conero e il blu del mare). In questo lungo percorso di circa km 50, i motociclisti hanno fatto una tappa intermedia nel comune di Polverigi, dove la piccola cittadina si è prodigata per offrire un rinfresco di benvenuto agli ospiti, prima che questi si rimettessero in moto per raggiungere la meta finale: il ristorante "Vittoria" di Sirolo. Il pranzo rigorosamente a base di pesce (dato il contesto) è stato servito all’aperto, sulla terrazza del ristorante a picco sul mare e al termine della giornata il club ha consegnato agli equipaggi vari gadget di sicura utilità (come la borsetta da viaggio contenente utensili per uso meccanico). La giornata è quindi volta al termine con i consueti ringraziamenti da parte del Presidente Avv. Fabio Fittajoli che parlando a nome dell’intero consiglio, ha augurato a tutti un buon rientro a casa ed un arrivederci alla prossima edizione.
+VEDI FOTO LATERALI+

Raduno Auto "Dalla Città di Fabriano verso gli appennini" 2008










Nella giornata di domenica 4 maggio si è svolto nella città di Fabriano (AN) la VI° edizione del raduno auto D'epoca "Dalla città di Fabriano verso gli Appennini" organizzato dal club C.J.M.A.E di Jesi. Gli equipaggi partecipanti a questa manifestazione, sono stati accolti non solo da una bella e assolata giornata di festa, ma anche dagli organizzatori della manifestazione. La giornata è iniziata presto, intorno alle 8.30/9.00 con il ritrovo in P.zza del Comune e con annessa colazione offerta. Una volta terminate le pratiche burocratiche di registrazione, il corteo di macchine di ogni tipo e anno si è mosso alla volta della successiva meta: Matelica (MC). Le auto si sono quindi disposte al centro della piazza P.zza Enrico Mattei, facendo da cornice alla fontana ottagonale la cui costruzione risale al 1587 e dalla cui vasca centrale , emergono quattro statue di divinità marine. Matelica ha accolto le auto con grande affetto, ammirando ogni dettaglio di tutti i mezzi presenti; il raduno ha poi trovato la sua conclusione sempre nella città di Matelica , ma al ristorante "La Tana di Biutino" dove oltre ad aver apprezzato la buona cucina, il club ha reso un omaggio a tutti gli equipaggi, offrendo loro in segno di stima e ringraziamento, dei prodotti alimentari caratteristici locali.

Raduno Saperi e Sapori - Trofeo Zanon






E’ iniziato il prestigioso trofeo di regolarità intitolato a Vittorio Zanon. La prima gara si è svolta lo scorso fine settimana, il 26 e 27 aprile. Ad aprire la serie di competizioni è stata la manifestazione “Saperi e sapori del Salento”, organizzata dal Messapia Automotoclub Storico. L’evento
organizzato dal club di Ugento (Lecce), presieduto da Massimo Carrozzo, è stato il primo della serie delle cinque gare di regolarità della zona Sud del Trofeo.
Ad aggiudicarsi questa prima competizione è stato l’equipaggio composto da Piero De Angelis ed
Adelaide Spapperi, su Innocenti Mini Cooper del 1971. Da segnalare la presenza di alcuni partecipanti provenienti dal nord Italia, che hanno usufruito delle bisarche messe a disposizione dal club organizzatore per trasportare le vetture a Lecce.
Nei due giorni di competizione sono state attraversate alcune delle più belle zone del Salento, con soste a Lecce, Otranto e Martano. Un itinerario equilibrato, nel quale la storia, la natura, la popolazione e l’arte di queste zone sono state protagoniste.
L’importanza dell’inizio della serie di gare è stata sottolineata anche dalla presenza del presidente dell’A.S.I. Roberto Loi, del presidente della Commissione Nazionale Manifestazioni Auto Pietro Piacquadio e del consigliere federale Giuseppe di Mauro.
Le 16 competizioni che fanno parte del Trofeo Vittorio Zanon sono state suddivise in tre “zone”:
nord, centro e sud. Un passo in avanti per questa serie di manifestazioni, da sempre apprezzate dai “professionisti” della regolarità. Per la classifica finale saranno ritenuti validi i sei migliori risultati, con l’obbligo di partecipare ad almeno una prova organizzata in una delle tre zone geografiche. Tutte le prove del trofeo dovranno avere un percorso superiore ai 130 chilometri, con almeno 30 prove cronometrate. Esordio anche per il Trofeo A.S.I. Junior riservato ai giovani sotto i 30 anni. Il pilota per partecipare deve essere di età compresa tra i 18 e i 30 anni, mentre per il navigatore (che può essere cambiato nel corso della stagione) l’età minima è di 16 anni
(sempre con il limite dei 30). Molto ricco il montepremi del Trofeo Junior: per il primo classificato è prevista una vettura d’epoca. Conto alla rovescia anche per la prima gara del
Super Trofeo A.S.I.: la prima giornata della Coppa della Perugina è prevista per venerdì 9 maggio. Il prossimo appuntamento del Trofeo Vittorio Zanon è il 10 e 11 maggio, con il IX Gran Premio Città di Verona, organizzato dall’Historic Car Club Verona.

FONTE: NEWSLETTER ASI n. 16 del 30.04.08

ALLA SEGUENTE MANIFESTAZONE HA PARTECIPATO COME RAPPRESENTANTE DEL CLUB IL NOSTRO PRESIDENTE AVV. FABIO FITTAJOLI ALLA GUIDA DI UNA STUPENDA FIAT 1100 DEL 1949 (VEDI FOTO)


Raduno camper d'epoca


l'8 Marzo si è svolto il terzo raduno nazionale camper "Città di Ancona" organizzato dall'Associazione "viaggiare in libertà" che ha visto partecipare anche una piccola rappresentanza del club cjmae di Jesi.Nel segno dell'amicizia che lega il club di Jesi con quello di Ancona hanno accettato l'invito alcuni soci con l'intento di confermare il legame di collaborazione con i club limitrofi.

Ecco i nostri primi 10 Anni


Il 2 Dicembre 2007 si è festeggiato il primo decennale del club: corso Matteotti e Piazza della Repubblica sono stati invasi dalle auto storiche dei partecipanti all'evento, e nella magnifica cornice del centro Jesino è stato esposto un significativo campione di veicoli tra cui alcune moto degli anni '20 e '30, una Fiat Balilla ed una Fiat 1100, un'autocarro OM Leoncino Monterosa, un'autocarro Fiat 639, due trattori, un Landini "Testa Calda" ed una Fiat "La Piccola" a benzina.Dopo gli interventi di rito da parte delle autorità intervenuti, i mezzi storici hanno fatto bella mostra di sè per le strade cittadine, fino alla sosta finale per il tradizionale conviviale: alla presenza di quasi 300 persone tra soci, familiari e rappresentanti di altri club amici, il Presidente Fittajoli ha degnamente festeggiato il decennale del club, ricordando e ringraziando tutti i soco fondatori (in particolare l'indimenticato Pietro Politi e Mario Santarelli); mente il Past-president Roberto Sarzani, presediente ormai "storico" (infatti lo è stato per 9 dei 10 anni del club), ha rievocato alcuni momenti importanti dell'attività esprimendo riconoscenza verso tutti i soci, le Istituzioni, le ditte partner e il direttivo che lo ha supportato per tanti anni di lavoro e di traguardi raggiunti. Per festeggiare i 10 anni del C.J.M.A.E è stato anche pubblicato un libro che ripercorre i dieci anni di vita del club in cui, fra splendide illustrazioni e testimonianze dei soci, si raccontano le origini dell'Atto Costitutivo e del neonato Consiglio Direttivo, le prime esposizioni fino alla federazione dell'ASI e alle più recenti attività come la donazione alla sezione locale della C.R.I per l'acquisto di un'ambulanza pediatrica che sarà al servizio di oltre venti Comuni limitrofi.
**Testo tratto dal magazine "Portobello's" del 19/12/2007**